IL PALIO.SIENA .IT

Le lettere di Santa Caterina

Tratte da: "Le Lettere di S. Caterina da Siena - ridotte a miglior lezione e in ordine nuovo disposte con proemio e note" di Niccolò Tommaseo (G. Barbera, editore - 1860)

Ricerca  


lettere

CCLXXXIX - A Francesco di Pipino sarto da Firenze

Al nome di Gesù Cristo crocifisso e di Maria dolce.


Carissimo figliuolo in Cristo dolce Gesù. Io Catarina, serva e schiava de' servi di Gesù Cristo, scrivo a voi nel prezioso sangue suo; con desiderio di vedervi costante e perseverante nella virtù, acciocchè riceviate la corona della gloria, la quale non si dà a chi solo comincia, ma a chi persevera insino alla morte. Onde io voglio che voi cresciate, e perseveriate nella virtù; e non sia veruna tribolazione, nè battaglie del dimonio nè delle creature, che vi faccia mai vollere il capo addietro. Bagnatevi nel sangue di Cristo, annegando e uccidendo ogni propria volontà e passione sensitiva; ed allora sarete fatti forti, eneuna cosa vi potrà muovere, però che sarete fondati sopra la viva pietra di Cristo dolce Gesù. E riceverete il premio delle vostre fadighe. Non dico più. Permanete nella santa e dolce dilezione di Dio. Gesù dolce, Gesù amore.

lettera precedente lettera successiva
lettere
Lettera di Santa Caterina
Lettera di Santa Caterina a Stefano Maconi

 
  • Good&Cool
Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies e altre tecnologie che ci permettono di riconoscerti. Utilizzando questo sito, acconsenti agli utilizzi di cookies e delle altre tecnologie descritti nella nostra informativa sui cookies.
OK