IL PLI.SIEN .IT

Novellette di San Bernardino

Tratte da: G. Carabba editore - Lanciano, stampa 1916

Ricerca  

novellette
Pensieri vari

III

Io veggo colà uno porcello salvatico, ch'è stato condotto a la città, e per la pratica del vedere tanto le genti, non fugge come faceva nel bosco; e per la tanta usanza de le persone, uno che andasse a darli qualche cosa, si lassarebbe toccare e grattare, e farestene ciò che tu volesse. E questo addiviene solo per la dimesticheza de la tanta gente ch'elli vede tutto dí. Or va' al bosco, e alletta uno di quelli che stanno ine; che come e' ti vedrà, subito fuggirà via. Mostrali de le ghiande e va' verso lui, peggio. Alettalo: ciro, ciro! Tu potrai ben cantare, che mai elli t'aspetti.

novelletta precedente novelletta successiva
novellette
  • Good&Cool
Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies e altre tecnologie che ci permettono di riconoscerti. Utilizzando questo sito, acconsenti agli utilizzi di cookies e delle altre tecnologie descritti nella nostra informativa sui cookies.
OK