IL PALIO.SIENA .IT

Contrada della
Pantera

English
Stalloreggi di Dentro

Dalla Madonna del Corvo alle due Porte s'estende la Contrada di Stalloreggi di dentro, così detta da Ostallo, significante Albergo, come il Benvoglienti afferma, che fa per Arme campo a quartieri bianchi, e rossi con quattro stelle, cioè due rosse in bianco, e due bianche in rosso.

Concistoro anno 1420: Stelleregie intus: ad quarterios albi et rubei cum IIIIor stellis duabus rubeis in quarterio albi et duabus albis in quarterio rubei.

 
Stalloreggi di Fuori

Fuora delle sopraddette due Porte fino alla Porta al Laterino, così detta, perché quasi a latere Urbis, e da altra parte fino alla Chiesa di S. Niccolo de' Mantellini, dove stanno i Padri del Carmine s'estende la Contrada di Stalloreggi di fuora, perché fuora del recinto delle mura, e quasi Borgo, unito poi colla Città nell'ultimo accrescimento: fa per insegna Campo a quartieri bianchi, e rossi con due stelle bianche ne' rossi.

Concistoro anno 1420: Stelleregie extra: ad quarterios albi et rubei cum duabus stellis albi in quarterio rubeis.

 

Quando si son rappresentati spettacoli nel Campo grande, e che v'anno fatta comparsa queste due Contrade, sempre vi son venute con una macchina distinta da una Pantera, la quale probabilmente può essere, che l'abbiano presa per fare onore a' Mercanti Lucchesi per essere l'insegna della Republica loro, che in gran numero abitavano per quelle Contrade nel tempo, che fioriva la Mercatura nella nostra Città, e che la Città di Lucca era in discordia co' Genovesi, e Pisani, perciò venivano a Talamone, Porto in quel tempo famosissimo, e suddito della nostra Republica. Questa Macchina trovasi dalle medesime rappresentata fin dall'anno 1546 dove comparvero alla Caccia de' Tori in gran numero vestiti con ricche livree allusive all'Insegna delle Contrade loro, guidati dal loro Capitano Fabio di Gio: Battista Falconetti. Ragunano i loro Consegli in un'Oratorio dedicato a S. Gio: Battista Decollato, posto alla Porta al Laterino, fabbricato a spese della Compagnia della Morte ad effetto di seppellirvi i Giustiziati, ma accresciuto dalle limosine di più divote Persone di queste due Contrade.

 

Tratto da "Relazione distinta delle quarantadue Contrade..." di Giovanni Antonio Pecci e "Registro di consegna dei rispettivi vessilli ai Capitani del Popolo..." ASS. Concistoro, 2371. 1 luglio 1420.

  • Good&Cool
  • Consorzio per la Tutela del Palio di Siena Gli stemmi, i colori delle Contrade e le immagini del Palio sono stati utilizzati con l'approvazione del Consorzio per la Tutela del Palio di Siena e si intendono a puro scopo illustrativo. Ogni altro uso o riproduzione sono vietati salvo espressa autorizzazione del Consorzio.
Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies e altre tecnologie che ci permettono di riconoscerti. Utilizzando questo sito, acconsenti agli utilizzi di cookies e delle altre tecnologie descritti nella nostra informativa sui cookies.
OK